News

Contributi PMI | Bando CCIAA

09 Ottobre 2019

COMET informa che la Camera di commercio di Pordenone - Udine ha pubblicato un bando per sostenere la competitività delle micro, piccole e medie imprese delle ex province di Pordenone e Udine, mediante l’assegnazione di contributi per l’acquisizione della qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici, per l’acquisizione di certificazioni di sistema certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie e per la certificazione di prodotti.

Le risorse finanziarie disponibili per il bando ammontano ad € 150.000,00 di cui:
•   € 100.000,00 per le imprese site nel territorio della ex provincia di Udine;
•   € 50.000,00 per le imprese site nel territorio della ex provincia di Pordenone.

Sono finanziabili le seguenti iniziative:
1. iniziative concernenti l’acquisizione della qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici e i successivi rinnovi (ai sensi dell’articolo 40 del decreto legislativo 163/2006 e s.m.i. e del decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE»);
2. iniziative concernenti l’acquisizione di consulenze e la relativa PRIMA certificazione, con l’esclusione degli interventi successivi di verifica periodica per l’acquisizione di certificazioni di sistema quali ad esempio:
     a) la realizzazione di sistemi aziendali di assicurazione e gestione della qualità certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
     b) la realizzazione di sistemi aziendali di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
     c) la realizzazione di sistemi aziendali di sistemi di gestione per la sicurezza stradale certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
     d) la realizzazione di sistemi aziendali per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente o di valutazioni ambientali, certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
     e) la realizzazione di sistemi aziendali di gestione della sicurezza delle informazioni dell’organizzazione aziendale, certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
     f) la realizzazione di sistemi aziendali il sistema di gestione dell’energia, certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
     g) la realizzazione di altri sistemi aziendali certificabili da organismi accreditati in base a normative nazionali o comunitarie;
3. iniziative concernenti l’acquisizione di consulenze e la relativa PRIMA certificazione, con l’esclusione degli interventi successivi di verifica periodica/rinnovo per:
    a) la conformità dei prodotti a direttive comunitarie recepite in ambito nazionale.

Sono ammissibili a finanziamento le seguenti spese:
1. In relazione alle iniziative concernenti l’acquisizione della qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici e i successivi rinnovi, sono ammissibili le spese sostenute per l’ottenimento della qualificazione e per i successivi rinnovi rilasciati da una delle società organismi di attestazione (SOA) autorizzate ai sensi dell’articolo 68 del decreto del Presidente della Repubblica 207/2010, sotto forma di corrispettivo pagato alla SOA per l’ottenimento dell’attestazione di qualificazione dei rinnovi;
2. In relazione alle iniziative concernenti l’acquisizione di consulenze e la relativa certificazione di cui al precedente punto 2, lettere a, b, c, d, e, f, g sono ammissibili le spese per le consulenze esterne compresi l’addestramento degli addetti, le prove di laboratorio e l’ottenimento della certificazione a cura di società notificate o accreditate ai sensi della normativa nazionale e comunitaria;
3. In relazione all’iniziativa concernente l’acquisizione di consulenze e la relativa certificazione di cui al precedente punto 3. sono ammissibili le spese per le consulenze esterne, le prove di laboratorio o di tipo, finalizzate all’emissione della dichiarazione di conformità al modello che è stato oggetto dell’esame «CE» di tipo, rilasciato dall’organismo notificato o della dichiarazione di conformità ai requisiti essenziali rilasciata dal costruttore e le spese per l’ottenimento della certificazione a cura di società notificate o accreditate ai sensi della normativa nazionale e comunitaria.

L’importo della spesa ammessa a contributo deve essere almeno pari ad € 4.000,00 IVA esclusa. Sono ammissibili le spese sostenute dopo la presentazione dalla domanda di contributo.
Le micro, piccole e medie imprese iscritte al Registro Imprese della CCIAA di Pordenone-Udine e attive potranno ricevere un contributo a fondo perduto, in conto capitale sulle spese sostenute e ritenute ammissibili, nella percentuale massima del 50%. L’agevolazione concedibile non potrà, in ogni caso, superare l’importo totale di € 5.000,00.

Le imprese interessate dovranno inviare la domanda di contributo via PEC alla CCIAA di Pordenone - Udine a partire dalle ore 08.00.00 del 15/10/2019 ed entro il 16/12/2019.

Gli incentivi sono concessi con procedimento valutativo a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Per il testo del bando e la modulistica, clicca qui.